Logo Tecnobit menu testata.

Chi siamo

Come creare Componenti Dinamici in SketchUp per una cucina modulare.

Come creare Componenti Dinamici in SketchUp per una cucina

Il design d’interni richiede precisione e versatilità, soprattutto quando si tratta di progettare una cucina. Utilizzare i Componenti Dinamici di SketchUp permette di ottimizzare il flusso di lavoro, risparmiando tempo e aumentando l’efficienza. Questo tutorial gratuito illustra come creare componenti dinamici per una cucina, con un focus su moduli base con ante e cassetti.

A illustrare tutto ciò nel video tutorial gratuito provvede l’arch. Elisa Roncari, fondatrice dello studio di interior design Think in Yellow di Pescara, che ringraziamo.

Introduzione ai componenti dinamici in SketchUp

SketchUp è noto per la sua intuitività e la capacità di trasformare idee in modelli 3D. I Componenti Dinamici aggiungono un livello di personalizzazione che consente di modificare dimensioni e altre caratteristiche direttamente nel modello. Questo tutorial si concentra sulla creazione di componenti dinamici per i moduli di una cucina, rendendoli facilmente adattabili alle esigenze specifiche del progetto.

Creazione dei moduli di base per una cucina tipo

Per iniziare, si crea un nuovo file in SketchUp. Si parte con la modellazione del modulo base, creando una struttura a forma di prisma sfondato. Una volta terminato, si seleziona la struttura e si definisce come Componente SketchUp, denominandolo Struttura anta. Successivamente, si procede con la modellazione dell’anta, anche questa definita come Componente.
Per completare il modulo, si modellano lo zoccolo a pavimento, alto 8 cm, e il top della cucina, entrambi definiti come Componenti. Infine, si selezionano tutti questi elementi e si definisce il tutto come un unico Componente denominato Base con anta.

Modellazione 3D del modulo con cassetti

Per creare il modulo con cassetti, si può duplicare il modulo Base con anta ed esploderlo per modificarlo. Si elimina l’anta, si esplode la base e si crea la gola centrale. Una volta pronta, si definisce la struttura come Componente SkethcUp e gli si dà un nome, in questo caso è Struttura cassetti. Il cassetto viene modellato sempre in 3D come una semplice antina di chiusura e definito anch’esso come Componente, che viene poi duplicato per creare il cassetto sottostante.
Volendo si potrebbe modellare anche le pareti interne del cassetto, ma in questo caso non è prevista una vista con cassetti aperti, quindi non serve.

Modellazione 3D dei moduli con anta e con cassetti​.

Dinamizzazione dei Componenti SketchUp e loro parametri

Una volta creati i moduli base, è il momento di renderli dinamici.
Dal menu Finestra si seleziona Attributi componente, dove è possibile aggiungere degli attributi modificabili che rendono l’oggetto 3D parametrico.

Per il modulo Base con anta, si aggiungono gli attributi (ossia i parametri) delle dimensioni (LenX, LenY, LenZ) e si configurano in modo che siano modificabili dagli utenti.
Si segue lo stesso procedimento per il modulo Base con cassetti. Ora entrambi i moduli possono essere modificati in termini di altezza, profondità e larghezza direttamente dal comando Opzioni componente, anch’esso presente nel menu Finestra di SketchUp.

Utilizzo dei componenti dinamici nel flusso di lavoro

Per modificare le dimensioni dei moduli dinamici, si utilizza la finestra Opzioni componente dal menu Finestra. Qui è possibile selezionare il componente e modificare le dimensioni impostate. Ad esempio, per una cucina con un modulo da 60 cm con anta, uno da 45 cm con anta e uno da 90 cm con cassetti, basta duplicare il modulo Base con anta, ridimensionarlo a 45 cm e avvicinarlo al modulo Base con cassetti ridimensionato a 90 cm.

Questa operazione è molto più rapida e logica rispetto alla modifica manuale di ogni geometria 3D, in più elimina possibili errori, perché si vanno a modificare solo i parametri utili impostati nel Componente dinamico.

Vantaggi dei componenti dinamici nella progettazione 3D

Utilizzare Componenti Dinamici in SketchUp permette di risparmiare tempo e migliorare l’efficienza nella progettazione. I Componenti possono essere salvati in una libreria e riutilizzati in altri progetti, facilitando il processo di modellazione 3D. Inoltre, la possibilità di modificare le dimensioni al volo rende questi oggetti estremamente versatili e adattabili a diverse esigenze progettuali.

La creazione di Componenti Dinamici in SketchUp rappresenta una svolta per i progettisti che desiderano ottimizzare il proprio flusso di lavoro. Seguendo questo tutorial, è possibile realizzare moduli di cucina personalizzati e facilmente adattabili. SketchUp continua a essere uno strumento potente e intuitivo per la modellazione 3D e l’uso dei componenti dinamici ne esalta ulteriormente le potenzialità.

Condividi l’articolo

visita SketchUp Italia
visita Enscape Italia
visita V-Ray Italia

Condividi l’articolo

CATEGORIE

seguici sui nostri canali social

ARTICOLI CORRELATI