Logo Tecnobit menu testata.

Chi siamo

Video come texture in Enscape.

Video come texture in Enscape: tutorial per animazioni realistiche

Nel mondo della modellazione 3D e del rendering d’interni, la capacità di creare ambientazioni realistiche e dinamiche è fondamentale. Una tecnica particolarmente efficace per raggiungere questo obiettivo è l’utilizzo di un video come texture all’interno di animazioni 3D. In questo tutorial gratuito realizzato dall’arch. Elisa Roncari dello studio Think in yellow, si spiega come realizzare questo effetto utilizzando Enscape, un potente strumento di rendering in tempo reale che si integra perfettamente con SketchUp.

Preparazione del modello con SketchUp e avvio di Enscape

Il processo inizia con l’apertura del progetto SketchUp precedentemente modellato in 3D. Una volta caricato il modello, si procede all’avvio di Enscape, che permette di visualizzare immediatamente il rendering in tempo reale. È importante dedicare del tempo alla regolazione delle impostazioni visive di Enscape, come l’esposizione e lo sfondo visibile attraverso le finestre, per ottenere la migliore resa possibile. Questi aggiustamenti contribuiscono a perfezionare l’aspetto del rendering, assicurando che l’ambiente sia configurato esattamente come desiderato. 

Applicazione del video .mp4 come texture in Enscape

Il cuore di questa tecnica risiede nell’utilizzo di un file video come materiale all’interno della libreria di Enscape. Questo metodo può essere applicato non solo per simulare schermi televisivi, ma anche per creare effetti dinamici come il movimento delle fiamme in un camino. Per implementare questa soluzione, si accede all’Editor dei materiali di Enscape e si seleziona il materiale corrispondente alla superficie su cui si desidera applicare il video.

Nell’Editor dei materiali, ci si concentra sulla sezione Albedo. Qui, invece di utilizzare una tradizionale texture statica, si procede all’inserimento di un file video in formato .mp4. Questo passaggio si effettua cliccando sull’icona della cartella accanto alla voce Texture e selezionando il file video desiderato dal proprio hard disk.

Ottimizzazione della texture video in Enscape

Dopo aver caricato il video, è necessario apportare alcune regolazioni per garantire un risultato ottimale. Si può intervenire sulla ruvidità del materiale per simulare la superficie leggermente riflettente di uno schermo televisivo. Inoltre è fondamentale aggiustare la dimensione e la posizione della texture video per evitare ripetizioni indesiderate all’interno dell’area di visualizzazione.

Per una regolazione precisa della posizione della texture, si può sfruttare la sinergia tra SketchUp ed Enscape. Tornando momentaneamente in SketchUp, si utilizza il comando Posizione disponibile dal menu contestuale alla voce Texture per manipolare l’immagine del video, adattandola perfettamente alla superficie dell’oggetto 3D.

Ottimizzazione della texture video in Enscape.

Creazione del render con video integrato e settaggi di export

Una volta posizionato correttamente il video, si passa alla fase di creazione dell’animazione vera e propria. Si inizia selezionando l’inquadratura desiderata e utilizzando la funzione Fotogramma di sicurezza di Enscape, per avere un’anteprima precisa della scena. Successivamente si accede al pannello Video Editor di Enscape per definire i fotogrammi chiave dell’animazione.

Per creare un effetto di allontanamento dalla televisione con il video in riproduzione, si impostano due fotogrammi principali: il primo con un campo visivo ravvicinato e il secondo più distante. Attraverso l’anteprima fornita da Enscape, si può verificare la fluidità della transizione e apportare eventuali modifiche alla durata del video in riproduzione sullo schermo della televisione, per sincronizzarlo meglio con l’animazione renderizzata che a sua volta verrà esportata come filmato.

Esportazione e finalizzazione dell'animazione con video integrato

L’ultima fase del processo consiste nell’esportazione dell’animazione. Enscape offre diverse opzioni di personalizzazione per questo passaggio, permettendo di definire parametri come la dimensione del video, il livello di compressione e il frame rate. Una volta impostate queste preferenze, si procede con l’esportazione del filmato finale.

Il risultato è un’animazione 3D coinvolgente e realistica, in cui il video integrato come texture aggiunge un livello di dinamicità e autenticità all’ambiente virtuale. Questa tecnica apre nuove possibilità creative per architetti, designer e professionisti della visualizzazione 3D, consentendo di creare presentazioni più immersive e impattanti.

L’integrazione di video come texture in Enscape rappresenta solo una delle numerose tecniche avanzate che possono essere impiegate per elevare la qualità delle proprie animazioni 3D. Con la pratica e la sperimentazione, si possono scoprire ulteriori modi innovativi per sfruttare al meglio le potenzialità di questo versatile strumento di rendering.

Condividi l’articolo

visita SketchUp Italia
visita Enscape Italia
visita V-Ray Italia

Condividi l’articolo

CATEGORIE

seguici sui nostri canali social

ARTICOLI CORRELATI